skipnavigation

Experience dei partecipanti e tecnologie “relazionali” tra i must del 2018

Numbers & Trends

Il nuovo studio internazionale di CWT M&E presenta trend e costi attesi nel mercato degli eventi per il prossimo anno.

Il mercato degli eventi è atteso in espansione a livello globale nel 2018, ma insieme alla domanda aumenterà anche il costo giornaliero per partecipante ai meeting ed eventi, secondo il nuovo report Meetings and Events Future Trends 2018, pubblicato da CWT Meetings & Events. L’ampio studio mette in evidenza gli ultimi trend del settore e le destinazioni top nonché offre un'analisi approfondita sui costi attesi nelle principali aree geografiche e Paesi, da tenere presenti nella pianificazione dei budget.

Per quanto riguarda l’andamento dei costi, lo studio in particolare prevede incrementi del 3,7% nelle tariffe alberghiere e del 3,5% in quelle aeree a livello globale, di conseguenza il costo per partecipante aumenterà del 5% in Asia Paicfico e del 4% in EMEA, mentre resterà stabile in America Latina (1%), dove ci saranno anche dei cali.

Ecco, in breve, alcuni dei suggerimenti top:

1. Focalizzarsi sul “perchè”
- Avere chiari sin dal principio gli obiettivi che si vogliono raggiungere attraverso la live communication dell’evento e tenerne conto sia per definire il budget - al contrario di quanto spesso accade e invece si parte dal budget a disposizione - sia per costruire un progetto coerente ed efficace.

2. Porre maggiore attenzione all’engagement dei partecipanti.  Assicurarsi che l’evento sia rilevante per i partecipanti, che risponda cioè a loro aspettative ed esigenze offrendo l’occasione per ricavarne un valore aggiunto. Progettare l’evento per renderlo il più possibile coinvolgente, interattivo e confortevole.

3. Misurare, misurare e misurare. Stabilire KPI di misurazione dei risultati per assicurarsi che i partecipanti abbiano compreso i messaggi o compiuto le azioni sperate. Imparare dagli errori per rendere i propri eventi sempre più efficaci.

4. Budget – Iniziare sempre considerando il valore che il meeting o l’evento possono generare: il valore delle informazioni che i partecipanti recepiscono deve essere superiore al costo dell'evento. Dimostrare in modo chiaro il ROI è fondamentale per la continuità degli investimenti e per creare meeting di successo.

5. Tecnologia Usare tutte le nuove tecnologie a disposizione sul mercato per facilitare la comunicazione e creare un’esperienza user-friendly e personalizzata. Assicurarsi che le tecnologie facilitino la conversazione tra il brand e i partecipanti o fra i partecipanti stessi, e non pongano ostacoli. I software di project management possono essere utili nel processo di pianificazione mentre quelli di analisi dei dati supportano la capacità di misurazione necessaria per poter migliorare gli eventi successivi.

6. Sicurezza – Pianificare i meeting ed eventi tenendo conto in ogni situazione dei rischi sia dal punto di vista fisico che della cyber security, evitando disagi ai partecipanti.

Per approfondire scarica il report completo.
 

 

RESTA CONNESSO 
CON CWT 

per ricevere le nostre pubblicazioni 
e le ultime novità

La top ten delle destinazioni

Secondo i dati Cvent, le prime 10 destinazioni per gli eventi in Europa, Medio Oriente e Africa nel 2017 sono:

1.     Londra, Regno Unito

2.     Barcellona, Spagna

3.     Berlino, Germania

4.     Amsterdam, Olanda

5.     Parigi, Francia

6.     Madrid, Spagna

7.     Francoforte, Germania

8.     Roma, Italia

9.     Monaco di Baviera, Germania

10.  Praga, Rep. Ceca

L’impatto del tema sicurezza sulla scelta delle destinazioni in EMEA è importante, e diversi Paesi non vengono più presi in considerazione. Italia e Portogallo per esempio sono sempre più apprezzate, anche grazie a tariffe equilibrate. Germania e Regno Unito continuano a restare tra le favorite. Nuove destinazioni si stanno affermando per i viaggi incentive quali Bordeaux, Tolosa e Palma di Maiorca, favorite da nuove strutture e servizi, buoni collegamenti già esistenti o in via di sviluppo e dai prezzi convenienti.