skipnavigation

 

Tutte le strade portano a Hong Kong

Curiosando nel Mondo

Una delle porte principali per l’ingresso in Cina è Hong Kong, molto apprezzata non solo in ambito leisure ma anche importante punto di riferimento per il MICE.

 

Vero e proprio hub dell'Asia, Hong Kong - col suo aeroporto da 1.100 voli al giorno che collegano 220 destinazioni (costruito su un'isola artificiale e giudicato tra i migliori) - è una città trafficata e caotica ma vivacissima e cosmopolita. La sua collocazione in un profondo golfo naturale ne ha fatto uno dei porti più frequentati del mondo, la sua storia ne ha fatto un ponte tra continenti e la sua incredibile skyline una delle destinazioni turistiche più gettonate. L'assenza di visto e la politica tax free, poi, non hanno fatto che incrementarne l'appeal anche dal punto di vista business.

 

Tutto a portata di mano

Hong Kong può sembrare dispersiva, ma con un po' di astuzia è possibile combinare dovere e piacere anche durante un evento importante. Il centro congressi si trova infatti in una posizione ideale anche come punto panoramico (dalla piazza antistante si può ammirare tutta la baia) e come luogo di partenza per escursioni da organizzare post-congress o tra un evento e l'altro: il vicino Central Plaza, ad esempio, uno degli edifici più alti del globo, è sede di uffici e di una famosa lounge ideale per cocktail. A un paio di chilometri a piedi si trova invece il Central District, il quartiere amministrativo e commerciale più importante e uno dei tre distretti in cui è suddivisa la città (gli altri due sono Wan chai e Tsim Sha Tsui), con i suoi edifici ultra moderni accanto a strutture di epoca coloniale e cinesi. A quattro chilometri dal centro congressi anche la principale attrazione di Hong Kong, Victoria Peak, il punto panoramico più famoso, facilmente raggiungibile non solo col tradizionale trenino (per il quale è possibile prenotare biglietti priority boarding per gruppi fino a 60 persone) ma anche in taxi.

 

Show che non hanno prezzo

Non va dimenticato, poi, che Hong Kong è una vera e propria capitale culinaria: per abbinare nel modo migliore lo spettacolo del tramonto visto dalla baia, la Symphony of lights (celebre show di luci e laser che ogni sera alle 20 illumina la skyline) e un'ottima cena, è possibile riservare Aqualuna, tradizionale imbarcazione in legno dalle riconoscibili vele rosse. Tra le attività incentive più apprezzate anche la scuola di cucina cinese, le gare con le dragon boat o la dragon dance, le dimostrazioni di Kung Fu o di Tai Chi. Una cosa è certa: a Hong Kong è impossibile annoiarsi, il calendario di eventi della città è particolarmente ricco, le innumerevoli attrazioni (compresa Disneyland), i ristoranti e i centri commerciali aperti giorno e notte. C’è anche tanto verde e zone tranquille (23 parchi nazionali), senza dimenticare il mare, più bello di quanto di solito non si immagini, racchiuso dalla grande baia solcata dalle navi.

 

 

RESTA CONNESSO 
CON CWT 

per ricevere le nostre pubblicazioni 
e le ultime novità

Torna alla pagina iniziale

Strutture a non finire

Rimanendo in questo ambito, la città non solo mette a disposizione innumerevoli alberghi (si parla di circa 73.000 camere in 250 strutture, alcune delle quali di altissimo livello. A partire dal Peninsula, un mito risalente al 1930 con 300 camere, sette ristoranti, business center e una flotta di auto di lusso tra cui una Rolls-Royce Phantom II del 1934) ma anche centri congressi e strutture espositive di prim'ordine. Una su tutte: l'Hong Kong Convention and Exhibition Center, che dispone di 91.000 metri quadri di spazi per convegni ed eventi, è dotato di una varietà di ristoranti ed è collegato a due hotel di prim'ordine, il Grand Hyatt Hong Kong e il Renaissance Harbour Hotel View Hotel (per circa 6.000 camere).